CONTATTI

Via Roma 27, Casorzo (AT).Piemonte, Italia


Latitudine: 45.0230883
Longitudine: 8.3380201

Cordinate GPS
logo B&B.png
Facebook_Large_Icon.png

clicca qui per  informazioni sulla PRIVACY POLICY

© 2019 Ca' Frescòt Bed and Breakfast

 

CHI SIAMO

Nati e vissuti a Torino, nel 2012 iniziamo a sentire la necessità di poter trascorrere un po' del nostro tempo libero in campagna.
Ci mettiamo, quindi, alla ricerca di una location che fosse consona alle nostre esigenze. Un caso fortuito ci porta a Casorzo, sulle colline del Monferrato, dove troviamo un rudere che ci affascina.
Procediamo all’acquisto e successivamente ad una massiccia ristrutturazione ed a giugno del 2014 iniziamo a trascorrere i nostri fine settimana in campagna.
Qualche anno dopo facciamo alcune considerazioni sulla scelta fatta e le stesse sono risultate tutte positive.
Positive al punto da chiederci se, forse, non era il caso di fare provare le stesse nostre sensazioni anche ad altre persone che come noi trascorrono la propria vita in città.
Ed è per questo motivo che nasce l’idea di mettere a disposizione parte della nostra grande casa anche ad altri che come noi desiderano trascorrere qualche giorno nel Monferrato, per provare i piaceri della vita in campagna.

 

LE NOSTRE CAMERE

Ca' Frescòt mette a disposizione degli ospiti tre camere matrimoniali finemente ristrutturate e dotate dei seguenti comfort: 
Climatizzatore estate/inverno
Televisore con digitale terrestre e satellitare
Cassetta di sicurezza

Mini-Bar
Bollitore

Wi-Fi gratuito

 

I NOSTRI SERVIZI

Colazione
Giardino
Wi-Fi Gratuito
 

GALLERIA

1/3
 

NEWS

19 Aprile 2019 - Apertura ufficiale del nostro Bed and Breakfast!

Segui la pagina Facebook per essere  aggiornato costantemente su tutte  le nostre news!

 

IL TERRITORIO

Distese collinari a perdita d'occhio, antichi borghi e castelli arroccati, un susseguirsi di dolci pendii  coltivati a vite i cui filari disegnano rigorose geometrie: sono questi i magnifici scenari del Monferrato, divenuti Patrimonio dell'Umanità.
Splendide zone vitivinicole del Piemonte che con i loro paesaggi modellati dall'azione combinata della natura e dell'uomo sono entrate a far parte della world heritage list.
Queste lingue di terra che si estendono in un vivace gioco di profili, modulati dal mutare delle stagioni rappresentano la qualità eccezionale del paesaggio piemontese e della sua profonda e viva cultura del vino. 
Si tratta di aree di produzione di vini di eccellenza e qualità internazionale - quali l’Asti Spumante, il Barbera d’Asti e il Malvasia - realizzati grazie a un ricco patrimonio di saperi e tecniche, basati sulla profonda conoscenza dei vitigni qui coltivati da secoli.
 Il Monferrato degli Infernot, ovvero la zona del Basso Monferrato in cui sono presenti gli “infernot”, vecchie cantine profonde diversi metri e scavate direttamente in una particolare roccia simile al tufo (la Pietra da Cantoni). Gli originari proprietari, e costruttori di queste cantine, sebbene non avessero ampie nozioni di edilizia o di geologia, hanno saputo realizzare opere perfette, bellissime da visitare. 
Luoghi stupendi che l'Unesco descrive come “Una eccezionale testimonianza vivente della tradizione storica della coltivazione della vite, dei processi di vinificazione, di un contesto sociale, rurale e di un tessuto economico basati sulla cultura del vino”.
“I vigneti del Monferrato - si legge nella motivazione ufficiale dell'iscrizione - costituiscono un esempio eccezionale di interazione dell'uomo con il suo ambiente naturale”.